venerdì 13 febbraio 2009

DETECTIVE SELVAGGI



In un momento così triste per il nostro paese, urge epidemia d’ilarità.
Convoglio la mia passione per Wolf Erlbruch, Marc Boutavant , ma soprattutto Lancillotto 008: se non ve lo ricordate, aspettate che parta la canzoncina cantata dal grande Lino Toffolo.
E rendo omaggio al neogruppo dei Detective Selvaggi: “almanacco normale di ricerca e investigazione che registra, in maniera leggera, superiore ed eminentemente pensosa, tutte le forme di letteratura essenziale”.

Occhio a questi quattro e forza ragazzi!

7 commenti:

Amelie ha detto...

Anche io sarei tranquillamente capace di scambiare un gufo per un ufo. E' grave?

il decu ha detto...

Finché non ti riempi di peli e non ti nutri solo di banane, direi di no.
:)

infasil5.5 ha detto...

mia madre non mi fa possedere una scimmia sul divano col rewind

Grig ha detto...

...aumma maaa aummma maaa... adoro le scimmie!!! ...aumma maaa aummma maaa... adoro il decu!!!...aumma maaa aummma maaa... le due cose non sono strettamente connesse!!!...aumma maaa aummma maaa...

più coinvolgente del ballo del pinguino... avanti avanti avanti!

il decu ha detto...

@infasil
Ma pensa...

@grig
mi fai arrossire, ragazza.

Detective Selvaggi ha detto...

I Detective ringraziano e ti aspettano per l'intervista...pronto?

Gianluca Folì ha detto...

che spasso sta scimmia duca, veramente bella!

ShareThis